Home » Area Riservata » UN CASO PER LE VACANZE DI NATALE

UN CASO PER LE VACANZE DI NATALE

viagra pas cher Un caso per esercitarsi  Un caso per le vacanze di natale

2 Responses so far.

  1. Liliana Avanzini ha detto:

    Riformulerei così:
    Se ho capito bene la decisione di interrompere gli studi l’ha catapultata in un mondo lavorativo di cui non aveva esperienza, da qui la decisione di cedere la quota societaria in accordo con mamma sorella. In seguito rimane a corto di fondi e adesso sta valutando di tentare un’esperienza all’estero.

    Domande di anamnesi:
    Quali studi ha lasciato? A che punto era? Quali obiettivi lavorativi sognava, aveva, prima che mancasse suo papà?
    Di cosa si occupava nella società di suo papà? Sua mamma era casalinga? E sua sorella di cosa si occupava?

    Approfondirei i seguenti passi:
    …mia madre e mia sorella mi hanno detto che non era il caso, che non era necessario…a me sembrava l’unica alternativa possibile per prendermi cura di loro adesso che mio padre ci aveva lasciati.
    …mi amano incondizionatamente…cercano di aiutarmi, ma io non posso deluderle ancora

    Che lavoro proporrei:
    cercherei di capire se la decisione di interrompere gli studi è stata per confluenza (forse) o per introiezione (in tutti e due casi con la figura paterna), questa persona andrà aiutata a definire i suoi confini, a definire quali scelte sono possibili per lui, a ritrovare se stesso e la sua conseguente autostima.

    Liliana Vanzini (non Avanzini)